La sede Angelini a Roma si inserisce dinamicamente nella città

Esito di un concorso internazionale che ha visto il progetto assegnato a Studio Transit con Enzo Pinci, più che un edificio l’Angelini Headquarter rappresenta una misura urbana, che comprende uffici e servizi, un asilo, un auditorium, due piani di parcheggi interrati (anche ad uso pubblico): funzioni collegate tra loro attraverso una attenta e calibrata articolazione degli spazi interni, dei giardini e degli atrii.


 
Localizzato a Roma nel quartiere Appio Tuscolano, in un’area di circa 12.600 mq, il complesso dell’azienda farmaceutica ha previsto l’adeguamento e il rinnovamento della sede originaria del gruppo tramite un intervento di ristrutturazione edilizia in demolizione e ricostruzione che ha portato ai nuovi uffici.

Alcuni elementi dell’edificio originario sono ripresi, ma imprimendo a questi uno scatto verso valenze contemporanee con forme organiche caratterizzate da un accentuato dinamismo. Della sede originaria, testimonianza di archeologia industriale, si è scelto di continuare a far vivere due aspetti, uno urbanistico ed uno architettonico. L’edificio preesistente si configurava come un organismo ad “L” impostato sul margine stradale, a richiudere l’isolato su due lati. Con il nuovo progetto tale impianto planimetrico viene ribadito ed ampliato realizzando il completamento della perimetrazione del lotto su tutti e tre i fronti stradali. Ma la continuità del fronte viene negata sezionando idealmente il volume con l’obiettivo di creare quattro blocchi distinti divisi da varchi di circa 10 metri in cui vengono inserite aree verdi private, con il triplice obiettivo di incrementare l’aerazione e la luce naturale negli spazi interni, connettere visivamente lo spazio privato della corte con gli spazi pubblici della città, consentire l’autonomia funzionale di singole parti dell’edificio.

Dal punto di vista architettonico si è scelto di mantenere l’impianto di facciata preesistente ribadendo il sistema di pieni e vuoti delle finestrature e la sua matericità sul fronte stradale, preservando così la memoria della natura industriale dell’edificio costruito nel dopoguerra. L’intero organismo è cucito da un elemento sopraelevato che nasce sul lato di viale Amelia, dove è localizzato l’ingresso principale al complesso, e si espande sopra il resto dell’edificio, inglobando e dando unitarietà alle singole parti. Tale volume “ponte”, che ospita gli uffici della presidenza e dell’alta dirigenza, realizza la connessione funzionale dei quattro blocchi operativi e completa la perimetrazione del lotto.

La parte centrale della nuova edificazione è rappresentata da una zona polifunzionale direttamente relazionata a tutto il complesso e si configura come il cuore dell’edificio: gli spazi di incontro, di relazione, di riflessione, di riposo, di comunicazione, trovano collocazione in un volume volutamente complesso, dinamico, luminoso e strettamente connesso con il ponte, con i blocchi uffici e con l’esterno, a sua volta caratterizzato dall’inserimento di prati, alberature, vasche d’acqua, fontane.

Si realizza dunque un sistema unitario inframmezzato da una sequenza verde di giardini che, oltre a costituire affacci gradevoli, migliorano la qualità del luogo di lavoro, contribuendo, con un nuovo microclima, ad ottenere le condizioni ottimali per operatori e impiegati. Non mancano l’attenzione al contenimento dei consumi e la certificazione Leed.

→ #Speciale REAL ESTATE
 

Gli ultimi articoli pubblicati sul sito RE² (Requadro), testata indipendente di riferimento del mondo immobiliare nella rubrica ARCHITETTURA curata da OFFICE OBSERVER | Danilo Premoli

 

This opera is licensed under a Creative Commons Attribution – NonCommercial – NoDerivs 3.0 Unported License

SEGUI IL BLOG VIA EMAIL: per restare aggiornati sui settori ufficio e contract è possibile ricevere gratuitamente in anteprima nella propria casella di posta le notizie pubblicate sul blog: basta compilare con il proprio indirizzo email il form a questo link.

 [ TAG: progettazione ]

 [ ultimi articoli pubblicati ]

Informazioni su DP

http://dpremoli.appspot.com/
Questa voce è stata pubblicata in N.B., Tutti gli articoli e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...