IN LIFE: ULTRAUFFICIxULTRACORPI #02


La rubrica “IN LIFE” è curata dal network di professionisti → Digital Guys, fondato da Fabrizio Bellavista, Antonio Cirella, Stefano Lazzari, Danilo Premoli, ognuno con conoscenze abilitanti alla trasformazione digitale.
Il format di “IN LIFE” prevede la pubblicazione di un articolo ogni 15 giorni su Office Observer. Il martedì della settimana successiva viene fatta una diretta di approfondimento, in cui si potranno fare domande agli autori.

È così per tutti quelli che traggono il loro pane quotidiano dall’infausto mestiere digitale: succede che prima o poi un amico lanci un SOS, cerchi una risposta o chieda semplicemente consiglio. Dottore, cos’è? È grave? Spesso è una inezia, ma altre volte, come sa ogni dottore, le cose come si vedono e le cose come sono, possono essere ben diverse. La Tecnologia, come la Medicina, è un sapere vastissimo e molto diversificato, pieno di specializzazioni, di competenze e soprattutto non si finisce mai di imparare.

Realtà Virtuale, Realtà Aumentata, Multi User Virtual Environment, Massive Multiplayer Online, Metaverso: sono tutte specialità le cui conoscenze difficilmente frequentiamo nella nostra vita e nel lavoro, e se lo facciamo, spesso avviene inconsapevolmente, perché la tecnologia, la buona tecnologia, è indistinguibile dalla magia, come diceva la terza delle tre leggi di Clarke.

Siamo abituati a utilizzare dispositivi pc, cellulari, tablet, che fanno cose pazzesche senza necessariamente dire come fanno. Ma prima o poi capita, per forza o per amore, di chiedersi perché e in che modo funzionano e c’è la necessità o la voglia di essere dei digital literate consapevoli di ciò che si fa.

E qui inizia la salita. Ma nessuna paura! La vetta non è irraggiungibile e con un po’ di accortezza si possono raggiungere tutte le mete che si desiderano.

Per introdurre al tema della virtualità abbiamo scelto la strada della leggerezza (e dell’ironia), e raccontare i fatti (tutto sommato abbastanza semplici e ovvi, ma spesso nascosti), le avventure e le disavventure di chi affronta per la prima volta le problematiche della virtualità, le gioie e i dolori di hardware e software.

L’ufficio del futuro, la virtualizzazione, tutto quello di cui si parla necessitano di hardware di supporto e di conoscenze informatiche evolute, spesso sottovalutate. Decidere di addentrarsi nei mondi virtuali, ad esempio, rende subito evidente un fatto: serve un gaming PC! Un gaming PC? Sì, un gaming PC. Non abbiamo scritto tre volte “gaming PC” (e sono quattro) per errore, ma intenzionalmente! Perché nella parola “gaming” c’è ben poco di ludico: i mondi virtuali, quelli che ci interessa esplorare, sono attualmente utilizzati per giocare, ecco perché dobbiamo tenerlo presente. Ma veniamo al dunque: dotarsi di un gaming PC può sembrare una cosa semplice ma non lo è per niente. Cosa distingue un gaming PC da un banale PC? Intanto la scheda video. Esiste un brand che va per la maggiore: si tratta di Nvidia. Ebbene, una scheda di questo brand costa tanto perché è a sua volta un PC, con tanto di CPU (che si chiama GPU in questo caso) dedicata alla gestione della grafica, vero processo rilevante quando si parla di mondi virtuali.

Superato lo scoglio scheda video, si passa alla memoria: 16 GB è già sufficiente. Poi si punta al disco SSD ovvero stato solido, più veloce. Altro problema: peso e dimensioni del PC e schermo da 15″. E allora perché non puntare diritto al massimo? PC leggero, i7 decima generazione, 2 TB di SSD, 32 GB di RAM, scheda video 8 MB di RAM: in pratica, un mostro.

Poi arriva il tuo esperto di mondi virtuali che si affretta a inchiodarti al muro con una domanda: “Hai pensato al tubo”? Che cos’è? Ebbene, la connessione. Ai mondi virtuali occorre una connessione veloce, ergo niente WiFi. Adesso devo portare un cavo Ethernet alla scrivania!

Un’adeguata connettività è indispensabile per avere una buona esperienza della virtualità. La “buone esperienza” è diversa per ambiente virtuale e per dispositivo, ma è l’unico vero parametro fisso del nostro obiettivo. Non c’è dubbio: la fibra e una rete cablata con Ethernet sono alla base di ogni esperienza virtuale, dove la qualità grafica è determinante. Questo è vero universalmente in ogni occasione si debba fare o ricevere uno streaming, ma nel nostro caso, ancora di più. Le reti wireless, soprattutto quelle casalinghe, o anche quelle aziendali, condivise da molte utenze e in ampi spazi (magari con pochi ripetitori) spesso non sono in grado di reggere il flusso dei dati, o lo fanno con sbalzi di qualità significativi, o si interrompono. Da qui i démoni di tutti gli stream e giochi: Lag e Ram. “Sto laggando!” questo è l’urlo di disperazione del frequentatore di una realtà virtuale che non riesce a muoversi, o lo fa a scatti, mandando a remengo l’esperienza che lo sta coinvolgendo.

Dunque, prima di prendere un PC da astronave, verificare sempre di avere la… benzina giusta per farlo partire!
[testo di Stex Auer e DJ Guru – Digital Guys]

SAVE THE DATE
 
IN LIFE: ULTRAUFFICIxULTRACORPI #02
con Stefano Lazzari e Antonio Cirella – Digital Guys
 
23 febbraio 2021 ore 18.00 CET

→ DIRETTA YOUTUBE

 
Guarda il video dell’incontro → IN LIFE: ULTRAUFFICIxULTRACORPI #01
dedicato alla presentazione del libro “Ultrasoma. Corpi e Organizzazioni del III Millennio”.

This opera is licensed under a Creative Commons Attribution – NonCommercial – NoDerivs 3.0 Unported License

SEGUI IL BLOG VIA EMAIL: per restare aggiornati sui settori ufficio e contract è possibile ricevere gratuitamente in anteprima nella propria casella di posta le notizie pubblicate sul blog: basta compilare con il proprio indirizzo email il form a questo link.

 [ TAG: Digital Guys ]

 [ ultimi articoli pubblicati ]

Informazioni su DP

http://www.danilopremoli.tk/
Questa voce è stata pubblicata in Lifelong Learning, Tutti gli articoli e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a IN LIFE: ULTRAUFFICIxULTRACORPI #02

  1. Pingback: Inlife: Ultrauffici X Ultracorpi - Digital Guys

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...