Guest Blogger: Antonella Dedini e Silvia Robertazzi

[testo di Antonella Dedini e Silvia Robertazzi]

Un cambiamento necessario. Ma non troppo.

La limitazione della libertà che stiamo sperimentando in questo periodo di pandemia obbliga a ripensare assiomi che credevamo inespugnabili e oggi invece si mostrano nella loro fragilità. Da animali sociali riteniamo che lo spazio fisico sia ancora una potente e ineludibile interfaccia cognitiva se paragonato allo spazio virtuale con cui siamo obbligati a convivere. Un conto è parlare di strumenti tecnologici efficaci di comunicazione e farne un uso additivo, altro è essere obbligati ad abbandonare quella necessaria interfaccia fisica su cui si basa l’esperienza, la memoria e la sensorialità che generano un incontro, una cena tra amici, una visita a una mostra o la partecipazione a un evento pubblico.

In un’ipotetica fase 2 successiva all’attuale emergenza, pensiamo abbia senso riformulare la certezza dello scambio collettivo e analizzare quello che dobbiamo necessariamente cambiare. Ri-connetterci è il titolo della prossima edizione di MDFF Milano Design Film Festival, l’ottava. Una riflessione oggi più che mai attuale.

Natura per noi
è anche equilibrio
tra il dare e l’avere

Ma da cosa dobbiamo risaldare il filo interrotto? Sicuramente dalla Natura che inesorabilmente ci sta confermando essere più forte dell’uomo. “Natura, da latino natus, participio passato del verbo nascere. Fondamento dell’esistenza nella sua configurazione fisica e nel suo divenire biologico in quanto presupposto causativo o realtà fenomenica”. Natura che non è solo ambiente, cicli di vita e di stagioni. Natura per noi è anche equilibrio tra il dare e l’avere, tra il soggettivo e il collettivo, tra il fare e il contemplare, tra l’osservazione e il rispetto del tempo.

Nella vita precedente al virus era legge correre, arrivare prima, essere d’effetto, spettacolari. Un documentario troppo speculativo, lento veniva considerato noioso, poco adatto. E con questi giudizi si cestinavano riflessioni importanti, suggerimenti astuti. Quello che abbiamo notato sfogliando i programmi delle sette edizioni del festival passate è che MDFF ha spesso toccato temi oggi di grande attualità: la perdita della memoria, gli effetti devastanti dell’Antropocene, lo sfruttamento selvaggio dell’agricoltura, l’alimentazione insana, l’urbanizzazione alienante. Si, perché tutto questo è design, progetto di vita.

Milano Design Film Festival
sta lavorando
alla sua ottava edizione

Ecco quello su cui dobbiamo riflettere è il ri-connetterci con la naturalità del tempo, che sappiamo essere anche denaro, nostro e collettivo. Milano Design Film Festival che sta lavorando alla sua ottava edizione attualmente prevista a ottobre, è un progetto interdisciplinare. Non è solo l’appuntamento atteso dalla città di Milano, ma negli anni ha trovato le energie per viaggiare oltre confine in più di 30 città del mondo, fondare il primo award cinematografico sull’Architettura e il Design: Premio AFA, sviluppare una piattaforma di visione dei film in streaming: MDFF Store, alimentare un video magazine: 7th Room.

Malgrado la difficoltà del momento, il lavoro in remoto con gli operatori internazionali con i quali abbiamo instaurato rapporti di fiducia è consolidato. Il cinema, di cui MDFF si nutre, è visione. Un festival è lo specchio di un’epoca e selezionando i titoli propone una lettura critica sulla quale fermarsi a riflettere. Ritrovarsi al festival è un momento esperienziale unico che unisce all’empatia la condivisione di emozioni pubbliche.

Organizzare un festival sul design a Milano è una grande responsabilità: le scelte delle pellicole, gli ospiti invitati, i dibattiti creati ci impongono rigore intellettuale. Partecipare a disegnare l’economia della cultura esprime un forte valore identitario che oltre a migliorare la nostra capacità e modalità di offerta è di sostegno all’economia territoriale. Lavorare a un’integrazione tra spazio reale e spazio virtuale è ora necessario così come pensare a nuove strutture narrative e a interfacce virtuali meno sperimentali e più umane. Troveremo la forza e le capacità per riuscirci? Siamo aperti a suggerimenti e supporti.
[aprile 2020]


Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Antonella Dedini ha studiato al Politecnico di Milano con Achille Castiglioni e Marco Zanuso e dalla scuola hanno origine la libera professione, l’attività didattica e l’occasione di lavorare nella redazione di Ottagono. Ha fondato e diretto per nove anni il Master di Interior and Living Design alla Domus Academy e ha tenuto workshop in tutto il mondo. Ha fondato MiCue Milano Design e il Milano Design Film Festival.
Silvia Robertazzi (a destra) è partner di MiCue Milano Design e di MDFF. Ha fatto per tredici anni il direttore di giornali: Case da Abitare, AtCasa.correre.it, Casamica. E ancora prima: Elle Decor, Io Donna, Casa Vogue, per citare le tappe più significative. Si è laureata in Storia dell’Arte con una tesi sugli anni Trenta a Milano, città in cui è nata, ha studiato e vive quando non è in giro per il mondo (foto Toni Meneguzzo).


 → Office Observer Guest Blogger 

This opera is licensed under a Creative Commons Attribution – NonCommercial – NoDerivs 3.0 Unported License

SEGUI IL BLOG VIA EMAIL: per restare aggiornati sui settori ufficio e contract è possibile ricevere gratuitamente in anteprima nella propria casella di posta le notizie pubblicate sul blog: basta compilare con il proprio indirizzo email il form a questo link.

 [ TAG: cultura ]

 [ ultimi articoli pubblicati ]

Informazioni su DP

http://www.danilopremoli.tk/
Questa voce è stata pubblicata in Guest Blogger, Tutti gli articoli e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...