Guest Blogger: Alexander Bellman

[testo di Alexander Bellman]

Ha ancora senso parlare di “stile” negli studi di architettura che lavorano a livello internazionale?

Ora, alla domanda classica ed anche un po’ generica: Ma qual è il tuo stile? Oppure: Come definisci i progetti del tuo studio, a cosa vi ispirate quando iniziate un lavoro? Esiste un modus operandi ricorrente? Non sono in grado di rispondere in maniera assoluta, certa e definitiva, come invece avrei fatto 25 anni fa. Certo esistono caratteristiche comuni, capacità tecniche elevate, tracce genetiche di passione per la scienza e per l’arte che mi auguro siano lì, presenti e riconoscibili in ogni lavoro che portiamo a termine o che rimane incompiuto, ma parlare di corrente di appartenenza, di manifesto e di principi estetici, per me non ha più senso.

parlare di corrente di appartenenza,
di manifesto e di principi estetici,
per me non ha più senso

Ad esempio, recentemente abbiamo inaugurato un importante progetto a Hangzhou: For D. Casa. Si tratta di una casa del design (principalmente) Made in Italy in una delle metropoli più dinamiche del Far East: 5.000 mq in due edifici su tre piani ciascuno. Il cliente ci chiedeva di stupire e, al contempo, educare il gusto del pubblico cinese, avido di novità ma ancora non abbastanza maturo per scegliere e orientarsi nel mondo dell’arredo italiano di alto livello. Gli spazi dei singoli brand sono quindi stati pensati come Wunderkammer concatenate, che alimentano l’effetto sorpresa attraverso un percorso di design. Ecco quindi un gioco di specchi per Barovier&Toso, un Kartell Bar e una scala-galleria che connette tutti i piani.

Come definire il nostro stile in un’operazione così varia, nella quale abbiamo anche coordinato l’immagine di brand dalle caratteristiche originali e alle volte contrastanti? Penso non si possa dare una risposta concreta, ma ritengo più interessante e utile una riflessione astratta, generale. Lasciando da parte le classiche tematiche che riguardano le influenze visive della contemporaneità, web, social media, televisione ecc. esiste sicuramente una memoria storica localizzata che in qualche modo permane, in Cina come in Italia. Ma è sempre più confusa e distorta, sempre più risultato di un insieme variegato fatto di intrecci multiculturali difficilmente individuabili o isolabili.

In effetti noi navighiamo lì, lungo i confini di questi grovigli infiniti di informazioni e di masse di uomini, confini politici, geografici, ma soprattutto sociali, alla disperata ricerca di un’onda da cavalcare, di una linea di forza da interpretare e di una strada da percorrere. Non si tratta soltanto di “tendenza”, “trend” o “lifestyle” che si evolve. O meglio, che si tratti pure di questo, ma secondo una logica un po’ più alta e meno approssimativa e che riporti in luce l’emozione del comporre e del creare.
[gennaio 2017]


alexander_bellmanAlexander Bellman
Innamorato della luce e “ossessionato” dalle possibilità offerte dalla sua applicazione in architettura, nei primi anni Duemila Alexander Bellman firma i modelli di calcolo illuminotecnico per il Duomo di Milano e per Piazza della Scala, che ricevono riconoscimenti internazionali. Specializzato nel lighting design, Bellman fonda nel 2003 Gruppo C14 che ha base a Milano. Teso alla ricerca di nuovi stimoli percettivi, lo studio sfrutta l’evoluzione tecnologica per esaltare il proprio potenziale creativo, cui si uniscono solide conoscenze in ambito comunicativo. Gruppo C14 realizza importanti lavori internazionali (Cina, Corea, America, Ghana, Europa) ed è impegnato in alcuni fra i più prestigiosi progetti italiani.


 → Office Observer Guest Blogger 

This opera is licensed under a Creative Commons Attribution – NonCommercial – NoDerivs 3.0 Unported License

SEGUI IL BLOG VIA EMAIL: per restare aggiornati sui settori ufficio e contract è possibile ricevere gratuitamente in anteprima nella propria casella di posta le notizie pubblicate sul blog: basta compilare con il proprio indirizzo email il form a questo link.

[ lighting design ]
Annunci

Informazioni su DP

http://dpremoli.appspot.com/
Questa voce è stata pubblicata in Guest Blogger, Tutti gli articoli e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...