Guest Blogger: Roberto Zanon

[testo di Roberto Zanon]

Il desiderio di elaborare uno strumento di aiuto alla creatività del progettista nell’ambito del design e della moda è nato attorno al 2007 con la “scoperta” delle Oblique Strategies di Brian Eno, carte nate per blocchi creativi nel campo della pittura e della musica. Dopo lo studio e l’approfondimento dei Tarocchi e in particolare delle Sibille, sfruttando la struttura delle carte francesi, è stata elaborata una lista di oggetti, allocati in una griglia, che ha coinvolto l’insegnamento di Bruno Munari e anche alcune suggestioni di Enzo Mari. I quarantotto prodotti scelti rispondono a più logiche tra loro intrecciate e sono tutti portatori di una serie di spunti; ulteriori sei carte sono dedicate a temi astratti che assieme ai due jolly evocano suggerimenti particolari.

I simboli sono la parte più enigmatica e arcana presente in ogni carta e rispondono alla posizione di questa nella griglia all’interno della quale si colloca per le sue caratteristiche predominati in rapporto ai seguenti fattori: funzione, regola, ornamento, arbitrio, texture, struttura, forma, modulo. Una volta individuata la struttura e dopo averla arricchita con delle citazioni legate ad ogni carta, Isabella Bortolotto, che si occupa di rappresentazione per la moda, con le sue illustrazioni ha dato un’impronta a tutta l’iconografia. All’inizio del 2016, Giovanni Teano ha creato un’app dedicata alle Sinapsi Compositive che si sta rivelando uno strumento molto efficace offrendo, sorprendentemente, una modalità di utilizzo che addirittura migliora quella offerta delle carte fisiche. L’uso delle carte è proposto durante un ipotetico blocco creativo.

il contesto culturale
può essere sollecitato,
durante un’azione progettuale,
dall’arbitrarietà casuale
di una serie di stimoli
organizzati e definiti

In fase di progettazione di un oggetto o di una collezione di abiti si estraggono una o più carte attivando una concatenazione di stimoli che, autointerpretata, innesterà forza e vigore al progetto in corso d’opera. Grazie agli oggetti, ai disegni, alle citazioni e all’insieme di simboli presenti in ogni carta, nasceranno dei magnetismi che potranno orientare il progetto. Un disegno accompagna ogni carta e la rappresentazione, correlata agli oggetti, contribuisce, attivando associazioni percettive e formali, ad arricchire l’intricato reticolo di significati e riferimenti, rendendo la lettura ogni volta diversa o comunque sempre aperta a nuove interpretazioni. Ad ogni oggetto è proposta una citazione di autori che gravitano attorno al mondo del progetto. L’associazione tra citazione e oggetto è talvolta diretta, altre volte evocativa e in qualche caso labile; comunque riesce ad essere un ponte per ulteriori e personali stimoli interpretativi.

Le Sinapsi Compositive desiderano essere un contributo alla creatività nella realizzazione dei progetti, verificando e dimostrando come il contesto culturale, che appartiene ad ognuno di noi, può essere sollecitato, durante un’azione progettuale, dall’arbitrarietà casuale di una serie di stimoli organizzati e definiti. L’app Sinapsi Compostive è scaricabile per Android e iOS.
[settembre 2016]


roberto_zanonRoberto Zanon
Phd, architetto, ha insegnato nelle Università di Firenze, Padova, Venezia ed è docente di Design all’Accademia di Belle Arti di Venezia. È stato Visiting professor presso alcune università asiatiche, europee e sudamericane. Ha pubblicato una serie di libri sull’allestimento e sul design ed è corrispondente per il mensile Hinge di Hong Kong e per la rivista Archimagazine. Da alcuni anni focalizza la ricerca progettuale e le sperimentazioni nel mondo del gioiello contemporaneo e nell’ambito del vetro.


 Office Observer Guest Blogger 

This opera is licensed under a Creative Commons Attribution – NonCommercial – NoDerivs 3.0 Unported License
Lascia un commento

[ creatività ]

Informazioni su DP

http://dpremoli.appspot.com/
Questa voce è stata pubblicata in Guest Blogger, Tutti gli articoli e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...