Progettare per essere, costruire ben-essere

[testo di Maurizio de Caro, Guest Blogger]

"Gemütlich" o del luogo comodo: questo si legge tra i principi ispiratori dell’opera di Marc Aurel, l’eccentrico designer marsigliese che ci riporta alla necessità della condivisione di uno spazio emozionale, lievemente nostalgico di un’infanzia mai realmente perduta, confortevole, famigliare. Luogo/posto nostro e dei nostri cari, identitario e da godere con le persone che amiamo.

Il wellness irrompe con forza
nel panorama funzionale delle
priorità dell’architettura

Questo complesso e difficilmente traducibile termine tedesco potrebbe essere il leit motiv o, se si preferisce, il lato erotico della progettazione: cinquanta sfumature di benessere. Il wellness irrompe sempre con maggior forza nel panorama funzionale delle priorità dell’architettura contemporanea, sia pure declinato in molte e divergenti determinazioni. Uffici, alberghi, resort, spa, retail, lounge bar e in testa i ristoranti sensoriali esprimono una nuova frontiera del fare architettura in maniera meno spettacolare ma intensamente più sorprendente. Una spettacolarità smaterializzata dalla nobiltà della ricerca essenziale e dalle necessità etiche dello sviluppo sostenibile. La ricerca materica, il gesto che caratterizza la percezione diventa il nuovo paesaggio urbano e questi gesti carnali e semplici colonizzano i territori della nuova contemporaneità. Segni mediati da strumenti contaminati dai segnali che giungono dalle reti, dalle sollecitazioni dei blogger, dalla nuova etica imprevedibile dei social network.

L’architettura madre di tutte le arti e figlia di tutte le scienze scopre nuove curiosità sempre nel giusto mix tra "cool-talento" e "happy business", come a segnare Nuovi Rinascimenti meno epocali ma non meno densi di stupore. Chi investe nella cultura immaginifica della buona progettazione avrà il dono del sacro riconoscimento commerciale, in quel luogo caldo, semplice ed accogliente dove sussurrarci le idee migliori. Batte il cuore forte della "pleasure community" che conosce così bene il passato da poterlo trasformare nel nostro futuro più splendente.

 → Office Observer Guest Blogger 

This opera is licensed under a Creative Commons Attribution – NonCommercial – NoDerivs 3.0 Unported License
Lascia un commento

[ workspace ]

Informazioni su DP

http://dpremoli.appspot.com/
Questa voce è stata pubblicata in Guest Blogger, Tutti gli articoli e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...