Guest Blogger: Valerio Maria Ferrari

[testo di Valerio Maria Ferrari]

Un italiano a Chongqing

il committente chiede di
progettare molto di più
del consentito

Durante i miei soggiorni a Chongqing e mentre lavoravo per lo studio Yuandao (200 progettisti), ho incontrato altri architetti tra cui un professore universitario con un buon inglese e parecchie esperienze di viaggio. A differenza di Mr Langjin che aveva iniziato l’attività di architetto all’interno della giunta comunale, Xiangbei Li, originario di Chengdu, era un indipendente. Con Xiangbei abbiamo disegnato parecchi progetti (Yuannan Kumnming, Xhang Li) di cui uno in particolare sta attraversando tutte le fasi burocratiche dell’iter di approvazione: Ertang Nan Bin Lu, sulle rive dello Yangtze. I committenti sono una commistione tra pubblico e privato; i promotori privati sono un gruppo di casa d’aste specializzato nell’arte cinese classica, antica e moderna. La destinazione d’uso sono delle gallerie d’arte, un museo del fiume, uffici, alloggi per gli artisti e una parte commerciale con negozi e ristoranti. Nel 2013 eravamo partiti con 70.000 mq oggi ridotti alla metà. La realtà è che il committente chiede di progettare molto di più del consentito sapendo benissimo che la metratura sarà poi tagliata ad ogni verifica.

Occupiamo le attese per le approvazioni dei vari progetti con lavori temporanei, come gli stand alle fiere, qualche ristorante, negozi, retail… o, ultimamente, l’ufficio della prima Camera di Commercio Italiana a Chongqing (CCIC), un progetto piccolo ma di grande prestigio, che facciamo insieme a Gaoke Group, uno dei più grandi e importanti operatori del real estate in Cina.

cosa ho imparato
in questi quattro anni
di esperienza cinese

Cosa ho imparato in questi quattro anni di esperienza cinese:
1. La Cina mi ha cambiato la visione del mondo. Il pensiero orientale è diametralmente opposto al nostro. Tutto è aperto e possibile. Tutto muta in continuazione. Nessuna certezza. Un movimento costante, come onde del mare, dove al frantumarsi di un onda ce n’è una nuova che arriva. È un diverso modo di vivere il tempo.
2. Non dire mai “No”, o cercare di dirlo il meno possibile. Quando si è contrariati bisogna restare in silenzio fino a che non passa. Approfittare delle doti salvifiche del tempo. Il tempo lenisce i dolori, permette di pensare le parole che si dicono.
3. Bere thè al posto del caffè. Anche qui una differenza temporale: il thè richiede tempo per l’infusione mentre il caffè va bevuto bollente e subito.
4. Da un punto di vista architettonico ho avuto opportunità di sperimentare progetti di dimensioni impensabili nel nostro Paese.
5. Non esiste l’archistar in questo costante mutamento, c’è meno affezione ai progetti e a se stessi.
6. A livello compositivo ho potuto apprezzare la loro architettura tradizionale, le città antiche e quelle ricostruite in stile tradizionale ma adattate alle esigenze della modernità.
7. Ho disimparato una certa attenzione al dettaglio.
8. Ho imparato qualche parola di cinese e posso parlare con il taxista.
9. Ho imparato il senso della globalizzazione e l’universalità dell’architettura che non ha barriere linguistiche, come la musica, ci si confronta su un registro alternativo, comune a tutti.
[ottobre 2015]


Valerio_Maria_FerrariValerio Maria Ferrari
Architetto, opera tra Milano, Parigi e dal 2011 Chongqing, metropoli cinese di circa 36 milioni di abitanti. A Chongqing dapprima viene nominato direttore del dipartimento internazionale nello studio di architettura Yuandao e dal 2013 diventa partner dello studio Huazhu di Xiangbei Li. Tra i progetti in corso in Cina (a Chongqing) è da segnalare il JingLi Hotel, un 5 stelle, e il Cultural Plaza Nanbin Lu Ertang, un parco dedicato all’arte (con musei, gallerie, scuole). Grazie al forte interesse per l’arte e il teatro, maturato sin dai tempi dell’università, sviluppa negli anni il progetto del Visual Music Facilities Theatre, uno spazio teatrale di nuova concezione per l’opera e il teatro musicale, presentato con l’installazione Operafood al Fuorisalone 2015 all’Università Statale di Milano.


 Office Observer Guest Blogger 

This opera is licensed under a Creative Commons Attribution – NonCommercial – NoDerivs 3.0 Unported License
Lascia un commento

[ workspace ]

Informazioni su DP

http://dpremoli.appspot.com/
Questa voce è stata pubblicata in Guest Blogger, Tutti gli articoli e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...