Le pietre italiane a CarraraMarmotec

CarraraMarmotec_2014_esternoL’Italia, secondo le statistiche curate da IMM Internazionale Marmi e Macchine, nel 2013 ha esportato 4.271.962 di tonnellate di materiali lapidei per un valore complessivo di 1.932.320.029 euro, con una crescita in quantità del +2,24% e un aumento del +6,73% in valore. Il distretto toscano ha esportato per 475 milioni di euro, generando un saldo commerciale di 458 milioni superando quello veneto, che ha segnato un export di 472 milioni con un saldo commerciale di 445. Al terzo posto, con 135 milioni, la Lombardia.
Il valore medio unitario dell’export italiano di settore è stato pari a 452,3 euro per tonnellata, in crescita rispetto al 2012 del +4,4%. Considerando i soli materiali di pregio (marmi e graniti in blocchi, lastre e lavorati), il valore medio unitario è di 580,6 euro per tonnellata con una crescita del +5,5%. Il risultato è da attribuire in particolare all’aumento significativo dell’export di lavorati di marmo con 924.425 tonnellate di lavorati di marmo per un valore complessivo di 901,6 milioni di euro, tornando così ai valori dei primi anni 2000.

“È il frutto della disponibilità di materiali di pregio – si legge nel rapporto Stone Sector presentato in occasione della 32 edizione di CarraraMarmotec 2014 – ma anche delle grandi capacità delle aziende che sanno fare innovazione, confrontarsi con mercati sempre nuovi sfruttando al meglio un patrimonio unico: quello delle maestranze che contribuiscono a rendere qualitativo e altamente competitivo il Made in Italy del marmo che però dovrà confrontarsi con nuovi scenari e curare con grande attenzione la formazione manageriale, l’internazionalizzazione e la comunicazione di prodotto che sono indispensabili per competere”. (Foto: courtesy CarraraMarmotec, padiglione esterno edizione 2014)

Informazioni su DP

http://dpremoli.appspot.com/
Questa voce è stata pubblicata in Economia, Tutti gli articoli e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...