SaloneUfficio 2013: le aspettative. Parte 2

Quali sono le aspettative per il prossimo SaloneUfficio 2013?
Dopo il contributo di Alberto De Zan, presidente di Assufficio, oggi rispondono i vicepresidenti Alberto Albertini e Grazia Manerba.

Alberto Albertini, vicepresidente Assufficio (11.01.2013)
Le aspettative non sono che speranze mentre già oggi una certezza l’abbiamo! Cosmit ed Assufficio stanno affrontando con molta credibilità il tema del rilancio del SaloneUfficio, una cosa che non era per niente scontata visto che del bisogno di riqualificare e rendere più propositiva la fiera si parla da anni. Da parte della committenza la volontà c’è tutta e sono convinto che la genialità visionaria di Nouvel riuscirà a dare spessore non soltanto al progetto di allestimento ma a tutto l’evento mediatico collegato. Come diceva qualcuno: “Per fare un grande progetto serve un grande architetto e una grande committenza”, ingredienti che sembrerebbero presenti. Anche se, forse, per alimentare quella “via italiana dell’ufficio” già più volte invocata ma i cui contenuti (se esistenti!?) non sono ancora chiari e riconoscibili, sarebbe stato preferibile che la via italiana fosse stata battuta anche nella scelta del “grande architetto”, ma davanti ad una personalità come quella di Nouvel anche questa considerazione si zittisce. Per questo le aspettative sull’esito dell’evento sono importanti e vista la collocazione temporale della fiera spero che il progetto rappresenti il colpo di coda collettivo di tutto il comparto capace di indicare come cogliere, prima e meglio, i segnali di una pur debole ripresa. Credo utile anche un’osservazione critica. La premessa testuale di Nouvel al progetto pare non brillare di originalità: gli “uffici da abitare” per come li racconta sembrano situazioni singole e personali, in cui l’utente è anche il decisore. I vincoli organizzativi, economici e di socialità sono però i veri e quotidiani ostacoli ad una concezione puntuale e personale dell’ufficio. Quello che differenzia la residenza dall’ufficio è proprio questo! I temi della standardizzazione, delle regole e della ripetitività sono i vincoli con cui ogni giorno si confrontano i progetti e le realizzazioni dell’ufficio: Nouvel sembra rinnegarli già in premessa! Detto questo, conoscendo da vicino la forza propositiva dell’architetto sono convinto, anche da questo punto di vista, dell’utilità delle suggestioni che il suo progetto saprà trasmetterci.

Grazia Manerba, vicepresidente Assufficio (11.01.2013)
Nell’arredo dell’ufficio, le nostre aziende, storicamente, hanno saputo esprimere i valori di design, ricerca sui materiali e sulle tecnologie produttive propri alla qualità italiana. La capacità delle nostre industrie nasce proprio dalla profonda integrazione tra cura artigianale, metodi industriali, ricerca e cultura del bello. Valori che ci appartengono dalla storia e vanno reinterpretati per rispondere ai nuovi stili di vita e ai nuovi mercati. I forti cambiamenti in atto riguardano il modo stesso di concepire il nostro lavoro capace di trasformarsi, spostarsi, interagire ed integrarsi con altri modi di pensare e lavorare. Ancor più, oggi, il tavolo di lavoro si smaterializza, ancor più acquista un alto valore legato alla persona e alla propria professionalità, lo spazio dove ritrovarsi a progettare, il centro delle relazioni con gli altri. Il tema del Salone “Progetto: uffici da abitare” traccia un percorso virtuale nella nostra capacità di far entrare l’ufficio in ambienti nuovi ed inaspettatati, dove si rinnova la missione creativa di donare identità ai luoghi che ci rappresentano. Un tema che esalta l’abilità di creare ambienti per le persone, ricchi di significati identitari che uniscono natura, architettura, luce, colori e comunicano emozione. È l’occasione per esprimere nuove idee, per integrare competenze e specializzazioni, per far collaborare aziende parallele nell’unica direzione: dove proiettiamo l’ufficio domani.

AZIENDE  s o o n 

PROGETTISTI  s o o n 

Annunci

Informazioni su DP

http://dpremoli.appspot.com/
Questa voce è stata pubblicata in Guest Blogger, N.B., Tutti gli articoli e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...