15domande15: Marcello Ziliani

Che cosa non è il design?
Un mestiere che possa dare da mangiare alle migliaia di aspiranti progettisti che ogni anno le troppe scuole mangiasoldi irresponsabilmente illudono.

Come immagina il design tra dieci anni?
Ottimismo del sentimento: uno dei motori per lo sviluppo sostenibile.
Pessimismo della ragione: una delle cause del crescente inquinamento da progetti (e oggetti) inutili.

Quale prodotto di arredo per uffici avrebbe voluto firmare?
Mi allargo e ne scelgo tre: Aluminium Group degli Eames, Nomos di Foster e Sangirolamo di Castiglioni e De Lucchi.

Se non avesse fatto il progettista, cosa avrebbe voluto essere?
La pecora del pastore errante per l’Asia.

Quale prodotto ha immeritatamente vinto il Compasso d’Oro e quale è stato immeritatamente ignorato dalle giurie?
Immeritato, nell’ultima edizione, la Fiat 500, non perché non sia ben progettata ma perché mi pare un’operazione di retroguardia non aver trovato di meglio che ridisegnare un modello di successo del passato. Sempre ignorata invece la Vespa, perfetto esempio, al contrario, di evoluzione e innovazione continua sia in termini tecnici che di linguaggio. È stata invece premiata la Sfera, copia non riuscitissima dei modelli giapponesi in plastica e telaio in ferro che nel frattempo ci avevano rubato l’idea dello scooter… mah…

Con quali aziende ha collaborato lo scorso anno?
Calligaris, Casprini, Donati, Infiniti, Olympia, Opinion Ciatti, Roche Bobois, Premiata Ditta Marcello Ziliani con Compagna e Figlio.

Il mondo sente la necessità di nuove sedie?
Sì, una ben grande e robusta sulla quale potersi riposare dal carico di fatiche e stupidaggini cui lo sottoponiamo.

Si considera un intellettuale?
No, libero pensatore… compatibilmente…

Di cosa non riesce a fare a meno?
Di provare a riparare tutti gli oggetti che mio figlio di quattro anni mi porta, in lacrime, fiducioso che io riesca a ridare loro l’integrità perduta…

Quale libro sta leggendo, non necessariamente di design, e quale l’ultimo letto?
“Presi nella rete. La mente ai tempi del web” di Raffaele Simone, fa un po’ paura, stringo i denti e proseguo. Ho appena terminato “L’amico immaginario” di Matthew Dicks, bellissima storia che narra l’avventura vissuta dall’amico immaginario di un bimbo autistico per liberarlo da un rapimento.

Che musica ascolta?
Il giovedì non perdo una puntata di X-Factor… Gli altri giorni cool jazz come sottofondo, progressive per ascolto puro, barocca per concentrarmi, di tutto un po’ alla radio.

Come si tiene aggiornato?
Fiere, Internet, riviste, viaggi, negozi di giocattoli. A volte mi chiedo però se sia così indispensabile essere “sempre aggiornati”.

Che immagine c’è come sfondo del desktop del suo pc?
Fondo rosso scuro con in trasparenza la sagoma sbiadita, molto sbiadita, del Che.

Aggiorna personalmente il suo sito o c’è chi se ne occupa?
Se ne occupa Matteo, che lavora in studio con me, cui tocca mettere una pezza alla mia difficoltà nell’essere compiutamente “social”.

Valgono ancora oggi le tanto citate “Lezioni americane” di Italo Calvino?
Valgono, valgono oggi come e più di allora… ma purtroppo non se le filano in molti, e si vede.

[novembre 2012]


Marcello ZilianiMarcello Ziliani
Nasce a Brescia nel 1963 e nel 1988 si laurea in Architettura al Politecnico di Milano con Achille Castiglioni come relatore (e maestro ineguagliato). Dopo tre anni di esperienza all’estero rientra in Italia e si dedica prevalentemente al design, sviluppando progetti per i settori dell’arredamento, complemento, illuminazione, bagno, ufficio, oggettistica e prima infanzia, occupandosi inoltre di allestimenti, coreografie teatrali, art direction, design coordination, grafica e comunicazione. Non ama gli assolutismi e le sicurezze incrollabili; gli piace guardare le cose con occhi sempre diversi per entrarvi in sintonia; preferisce parlare piano e soprattutto ascoltare. Come tutti, chi più chi meno, ha messo da parte la dotazione minima indispensabile di premi e riconoscimenti, ha tenuto conferenze, workshop, fatto parte di giurie, mostre ecc. Dal 2011 insegna Design di prodotto all’Università di San Marino/Iuav. Ha firmato progetti per BBB, Calligaris, Casprini, Ciacci, Donati, Flex, Flos, Frascio, Inglesina, Infiniti, Magis, Olympia, Opinion Ciatti, Progetti, Rapsel, Sintesi, Vanini, Zago.

Annunci

Informazioni su DP

http://dpremoli.appspot.com/
Questa voce è stata pubblicata in 15domande15, Tutti gli articoli e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...