Guest Blogger: D2U Design to Users

[testo di D2U Design to Users – Corrado Caruso, Jacopo della Fontana]

Nuovi modi di pensare gli spazi di lavoro

Così come in architettura i moderni grattacieli dovrebbero denunciare la loro tipologia mostrando la propria natura strutturale invece di una “pelle” renderizzata con effetti accattivanti, così le organizzazione che poi dovranno abitarli dovrebbero organizzare il progetto del loro spazio di lavoro in modo da rispecchiare in pieno la propria identità di “comunità lavorativa” non limitandosi a soluzioni preconfezionate e standardizzate (ufficio chiuso e/o open space?).

Stiamo parlando di un nuovo modello di progettazione dell’ambiente di lavoro basato sulle discipline dello space planning e dell’interior design , ma non solo, finalizzato alla realizzazione di “premi” che guardano al benessere dell’individuo e non solo a quello del lavoratore.

La nuova frontiera del benefit in azienda infatti si poggia su realtà organizzative ben studiate e altrettanto ben progettate e realizzate con soluzioni spaziali ad hoc in cui l’utente, come da un menu, possa scegliere lo spazio adatto e specializzato all’attività che deve intraprendere liberandosi dalla schiavitù delle 8 ore seduto alla stessa scrivania. Questo scenario va poi riempito da valori estetici, di comfort ambientale, cromatici e sensoriali, orientati al benessere dell’utente e alla fine valorizzato da servizi che rendono la vita delle persone più facile e il rapporto azienda-individuo più amichevole e collaborativo oltre che produttivo.

Gli strumenti sono asili nido e spacci aziendali, aree break e kitchenette confortevoli dotate di elettrodomestici, palestre in-house, biblioteche aziendali, corsi di lingua, uffici viaggi, servizi interni di consulenza legale o di altra natura; l’obiettivo, in sintesi, non è più solo quello di far lavorare meglio le persone ma anche quello di farle “vivere” meglio. E in fondo la possibilità di garantire comunque quel pizzico di privacy per concentrarsi davvero va comunque salvaguardata.

Riposizionare l’essere umano al centro della nostra società e al modello di produzione e di sviluppo è il compito cui siamo tutti impellentemente chiamati dalla crisi attuale.
[maggio 2012]


C. Caruso J. della FontanaD2U Design to Users
Corrado Caruso, Jacopo della Fontana

D2U Design to Users è una società di architettura, fondata dagli architetti Corrado Caruso e Jacopo della Fontana, che opera nella valorizzazione del patrimonio immobiliare e nella progettazione degli spazi per i clienti “corporate” e per le esigenze del mondo dell’impresa. D2U con sedi a Milano e Roma, opera in tutta Italia ed è parte di un network internazionale di società di architettura.

Informazioni su DP

http://dpremoli.appspot.com/
Questa voce è stata pubblicata in Guest Blogger, Tutti gli articoli e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...