Non c’è pace per il design

Il 13 febbraio è stato approvato dalle Commissioni I e V del Senato, fra gli altri, l’art. 22 bis del Decreto Proroga Termini che porta la moratoria in materia di contraffazione del design da 5 a 13 anni, contrariamente a quanto previsto dall’art. 239 del Codice di Proprietà Industriale e nonostante la normativa Comunitaria in proposito e la sentenza 27/1/2011 della Corte di Giustizia Europea. Il testo è passato in Senato ed entro il 20 febbraio ritornerà alla Camera blindato per il voto definitivo.

“Non pensavamo si potesse arrivare a tanto – ha detto Carlo Guglielmi, presidente Indicam –. Tutto ciò è contro la legalità, la morale, l’etica, la trasparenza fiscale, l’innovazione, gli investimenti. Sin da ora annunciamo che il giorno stesso in cui verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale il testo del Provvedimento denunceremo lo Stato Italiano alla Comunità Europea per l’istruzione di una procedura di infrazione. Segnaliamo come questa denuncia non è la prima su questo argomento ma sarà la prima a coinvolgere l’attuale Governo in carica”.

Aggiunge Roberto Snaidero, presidente di FederlegnoArredo: “Oggi il Governo chiede a noi imprenditori, giustamente, trasparenza fiscale e legalità. L’introduzione della moratoria a 13 anni invece legittima la contraffazione. Non possiamo accettare che in un delicato momento economico mondiale come questo in cui il nostro Governo sta chiedendo sforzi a tutti i cittadini per risollevare le sorti del Paese e avviare uno sviluppo rapido dell’economia reale, il Parlamento favorisca pratiche illegali che rallentano questo processo a discapito delle aziende. Per questo siamo al fianco di Indicam e con loro sottoscriveremo la denuncia a nome di FederlegnoArredo”.

Annunci

Informazioni su DP

http://dpremoli.appspot.com/
Questa voce è stata pubblicata in Economia, N.B., Tutti gli articoli e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Non c’è pace per il design

  1. Pingback: Denuncia per lo Stato Italiano | Danilo Premoli

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...