Guest Blogger: Michele Falcone

[testo di Michele Falcone]

Il SaloneUfficio 2011 ha visto finalmente i produttori di mobili per ufficio ritornare ad essere protagonisti, dopo la grave crisi che ha impedito agli imprenditori di investire nella fiera nel 2010.

Vorrei celebrare con molta soddisfazione il ritorno agli investimenti di quest’anno, visibili nei due padiglioni 22 e 24, completamente saturati da aziende italiane ed anche straniere per la prima volta presenti in fiera (come Humanscale, Interstuhl, Nurus…).

Desidero sottolineare lo sforzo effettuato dalle aziende italiane le quali, nonostante avessero tutte uno showroom a Milano, hanno investito anche in uno stand in fiera, al solo scopo di facilitare gli operatori del settore nella visione dei prodotti concentrati in due padiglioni da visitare in un giorno. Infatti, gli spostamenti a Milano durante il Salone sono ormai impossibili e gli operatori mal sopportano l’obbligo di peregrinare tra i vari showroom in città per conoscere le novità del settore.

È peraltro sorprendente notare che sono in genere le aziende multinazionali teoricamente più potenti finanziariamente a non potersi permettere anche un piccolo investimento all’interno della fiera. Suggerirei agli operatori, nelle loro scelte, di premiare gli imprenditori che investono nella fiera allo scopo di presentare loro i prodotti col minore disagio arrecato.

In fiera quest’anno ho potuto notare quanto la qualità dei prodotti italiani stia ancora notevolmente migliorando, con un Made in Italy fatto di dettagli molto curati e da prodotti firmati da maestri del design. La capacità di esprimere innovazione del settore appare essere il vero problema. Talvolta solo alcune sedie ergonomiche esprimono tentativi di innovazione (Okamura), poiché le scrivanie operative (bench) sono troppo simili e scevre da contenuti innovativi. Un buon tentativo di innovare la parete, se non nelle finiture, nella composizione tipologica, si è visto nella parete fuori modulo di Babini o nella parete domestica di Citterio. Interessante il nuovo concept legato all’uso di spazi di relazione di DoimOffice. [giugno 2011]


Michele_FalconeMichele Falcone
Presidente Femb (Federazione Europea Mobili per Ufficio). È stato Amministratore Delegato di Herman Miller Ltd Filiale Italiana dal 2000, con responsabilità sul Sud Europa (2006-2011) e Director Herman Miller for the Home for International (2009-2011). Ha prestato in precedenza la propria opera professionale per Natuzzi, Haworth e Mim. Oggi è anche membro di Giunta in Assolombarda, membro di Giunta in Federlegno; è stato Presidente del G.M. Legno e Arredo in Assolombarda (2005-2007, 2007-2009), Vicepresidente della Territoriale Nord (2006-2008), membro del Board of Directors della Camera di Commercio Americana (2000-2010), Consigliere nel Direttivo di Assufficio di Federlegno (2000-2010).

Annunci

Informazioni su DP

http://dpremoli.appspot.com/
Questa voce è stata pubblicata in Guest Blogger, Tutti gli articoli e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...